BOTTONI [1]

mercoledì 12 aprile 2017

in #cecenia campi di concentramento gay; @amnestyitalia : " fonte attendibile "

"Nel Nord Caucaso esistono ancora le cossidette 'uccisioni di onore', persone assassinate dalle stesse famiglie perché ritenute omosessuali". Lo ricorda Antionio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, commentando l'inchiesta del periodico Novaya Gazeta che ha denunciato l'esistenza in Cecenia di prigioni segrete di rieducazione dove sarebbero rinchiusi, torturati e in alcuni casi uccisi omosessuali. "Nel contesto russo - ha aggiunto - il rispetto della libertà di espressione non è garantito, anche il nostro lavoro a Mosca è spesso ostacolato"

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO