PUBBLICITA' - RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

lunedì 27 giugno 2016

#gaypride a Istanbul; lacrimogeni e arresti sul corteo

La polizia turca, schierata in assetto antisommossa, ha caricato con gas lacrimogeni alcuni manifestanti del Gay Pride di Istanbul, vietato dalle autorità. Almeno 19 persone sono state fermate dalla polizia, tra cui anche il giornalista italiano Mariano Giustino e due deputati tedeschi dei verdi: Volker Beck e Terry Rientke. I tre sono stati rilasciati dalla polizia turca. 

La carica è avvenuta nel centralissimo viale Istiklal, a poche decine di metri da piazza Taksim, quando un gruppo ha esposto uno striscione arcobaleno e tentato di leggere una dichiarazione da un balcone, applaudito dagli attivisti.

La scorsa settimana le autorità locali avevano vietato la manifestazione per questioni di ordine pubblico, sia per quanto riguarda gli attacchi terroristici da parte dello Stato islamico sia per le minacce arrivate da un gruppo giovanile ultranazionalista che aveva definito il corteo “immorale”. Ma gli organizzatori avevano deciso comunque di mettere in piedi una manifestazione. «Ci disperderemo in ogni angolo di viale Istiklal, ci riuniremo in ogni strada e viale di Beyoglu», avevano scritto in un comunicato stampa ufficiale. Il Gay Pride era stato vietato anche l’anno scorso, e anche quest’anno gli attivisti hanno deciso di scendere comunque in strada.

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO