BOTTONI [1]

sabato 25 giugno 2016

Dario Accolla presenta il suo libro

“Occorre  avere il coraggio di usare le parole in modo nuovo: non come proiettili da puntare contro qualcuno ma come pennelli per una felice rappresentazione dell’essere”

Omofobia, bullismo e linguaggio giovanile: tre concetti apparentemente distanti, sono oggi più vicini che mai. Il saggio di Accolla, grazie ad un’indagine puntuale, ricerca le cause e gli effetti di un fenomeno, il bullismo omofobo, ormai radicato negli adolescenti (e non solo). L’uso malato delle parole attiva un processo di “costruzione linguistica del diverso” e contribuisce a creare una realtà discriminatoria che danneggia l’intera società.

DARIO ACCOLLA è siciliano e vive e insegna a Roma. Scrittore, blogger e attivista per i diritti delle persone LGBT, ha conseguito il dottorato di ricerca in Filologia moderna presso l’Università di Catania. Ha curato diversi contributi di Dialettologia e Linguistica italiana, Scienze onomastiche e Studi di genere. Ha pubblicato il saggio, I gay stanno tutti a sinistra – Omosessualità, politica e società (Aracne, 2012), la raccolta Mario Mieli trent’anni dopo, insieme ad Andrea Contieri, (Centro di Cultura Omosessuale Mario Mieli, 2013) e la sua prima opera narrativa Da quando Ines è andata a vivere in città (Zona, 2014). Oltre che sul suo sito – http://elfobruno.wordpress.com – scrive per il Fatto Quotidiano , Italialaica e Gaypost.it di cui è anche fondatore.

29 LUGLIO, ORE 21.00

Banner Image Banner 250 x 250



0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO