PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

sabato 12 dicembre 2015

gaypride a Treviso nel 2016



Sarà il Comitato Treviso Pride 2016, incaricato dai movimenti Lgbt del Veneto, a guidare l'organizzazione della annuale manifestazione nel capoluogo della Marca. Nell’ultimo periodo il Comitato, che raggruppa alcune associazioni trevigiane quali Coordinamento Lgbte Treviso, Arcilesbica Queerquilia Treviso, Shake Conegliano, UAAR e Binario Uno, ha preso contatti con diverse organizzazioni, associazioni e realtà cittadine perché quello che per la città si annuncia come l’evento del 2016 possa essere il più condiviso e partecipato.

I promotori hanno già chiesto al sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, un incontro per concordare le modalità di svolgimento dell'evento e le possibilità di collaborazione da parte dell'amministrazione comunale. “Abbiamo chiesto un incontro al sindaco e all’amministrazione comunale – spiegano gli organizzatori – dalla quale, coerentemente con l’adesione alla Rete Ready e l’istituzione del Registro delle Unioni Civili, confidiamo in un sostegno per questo importante progetto che parla di diritti e promozione. Altri soggetti locali hanno già espresso un interessamento in questo verso ma stiamo anche lavorando per dare un profilo internazionale al Treviso Pride. Siamo sicuri e sereni – aggiunge il Comitato - che la nostra città è pronta ad accogliere e ospitare la manifestazione come negli anni passati lo sono state Padova, Vicenza, Venezia e nel 2015 Verona”.

“Portando i nostri messaggi di apertura, equità e contro le discriminazioni, pensiamo a una grande manifestazione triveneta che porti nel capoluogo della Marca migliaia di persone nella giornata della parata e che rappresenti nei mesi precedenti l’occasione per programmare un calendario di eventi e iniziative di profilo culturale, sociale e di intrattenimento sia in città sia negli altri centri della provincia” – concludono gli organizzatori del Treviso Pride 2016. 

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO