BOTTONI [1]

venerdì 16 agosto 2013

il parlamento britannico potrebbe finalmente riabilitare Alan Turing

Il governo si è detto pronto a rendere giustizia al matematico gay, padre dell'informatica, condannato per "grave indecenza" alla castrazione chimica e morto suicida quasi 60 anni fa. 

Il parlamento inglese potrebbe riabilitare il matematico gay e pioniere dell'informatica Alan Turing quasi 60 anni dopo la sua morte.

Secondo quanto riporta il Guardian, il governo avrebbe fatto sapere di essere pronto a sostenere un provvedimento che conceda la grazia ad Alan Turing, morto suicida avvelendandosi con il cianuro a 41 anni nel 1954 dopo essere stato sottoposto a castrazione chimica. La castrazione chimica, ai tempi di Turing era la condanna per chi veniva riconosciuto colpevole di "grave indecenza". Il matematico venne sorpreso durante un rapporto sessuale con un altro uomo.

La terza lettura del provvedimento che riguarda Turing dovrebbe essere programmata per la finedi ottobre, se nessuno dei deputati presenterà degli emendamenti.


L'annuncio denota un cambiamento radicale da parte del governo che negli ultimi due anni aveva rifiutato di prendere in considerazione la grazia per i 49.000 gay morti per causa del tremendo Criminal Law Amendment Act del 1885. Tra loro si annovera anche Oscar Wilde.

Alan Turing è diventato famoso per avere contribuito, durante la Seconda Guerra Mondiale, a decriptare i codici creati da Enigma, la macchina usat dai tedeschi e dai loro alleati per creare messaggi criptati. Ma Turing è anche considerato uno dei padri dell'informatica moderna, grazie all'invenzione della sua macchina, alla base dei primi computer, e del concetto di algoritmo. 

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO