BOTTONI [1]

BOTTONI [2]

mercoledì 22 maggio 2013

suicida a Notre Dame lo storico Dominique Venner; Giuseppina La Delfa : " quello di Venner un gesto assurdo, speriamo che non ispiri altro odio e idiozia contro i gay "

Dominique Venner, intellettuale, scrittore e militante di estrema destra si è suicidato poche ore fa di fronte all'altare principale della Cattedrale Nôtre-Dame a Parigi. Aveva 78 anni. È stato un gesto di protesta contro il matrimonio ugualitario. Un suicidio rumoroso e violento fatto tirandosi una pallottola in bocca con una di quelle armi di cui era appassionato.

Un gesto assurdo per me. Compiuto però da uno che aveva fatto suo il detto di Maurras, "Nous devons être intellectuels et violents" ("Dobbiamo essere intellettuali e violenti"). 

Direi che c'è riuscito ed è uscito dalla vita in bellezza, nel rispetto delle sue convinzioni. Pace all'anima sua. Molto meglio dei folli deboli che per dispetto e rabbia sparano sugli innocenti che per caso si trovavano sul loro passaggio. 

Ma cosa sperava di compiere con questo gesto di orribile ed esasperata protesta? 

Un uomo di estrema destra, partecipe di atti di saccheggio e distruzione - nel '56 partecipa alla distruzione della sede dell' allora partito comunista francese -, fondatore nel '63 del movimento di estrema destra "Europe-Action, in lotta contro il multiculturalismo e le mescolanza, per un nazionalismo esacerbato, razzista e omofobo"?? 

Cosa sperava? Credo purtroppo di conoscere la risposta!

La manifestazione contro il matrimonio ugualitario (e sì, ancora !!!) prevista per il 26 maggio ne sarà ampliata e rafforzata e se si continua cosi, ci saranno morti e feriti e non per suicidio. Dobbiamo ringraziare la signora Barjot (la matta, cosi si fa chiamare) per avere accesa e mantenuta vivida la fiamma dell'odio e dell'idiozia. Gli integralisti, i reazionari, gli ipocriti di ogni bordo saranno felici di urlare il loro schifo, appoggiati al cadavere di uno di loro.

La cosa divertente è che gli islamisti integralisti esultano e annunciano trionfanti che quelli come Venner e la Barjot devono stare tranquilli, fra poco, in Francia e in Europa, ci saranno loro al potere e rimetteranno tutto in ordine !! (sic)

Intanto colgo l'occasione oggi per ricordare le centinaia di persone omosessuali e transessuali assassinate per omofobia e transfobia negli ultimi anni. Loro non avevano nulla contro nessuno, volevano soltanto vivere degni e rispettati.

Questo elenco è lunghissimo ma sono purtroppo certa che la lista reale è molto molto più lunga.
Pace a tutte e a tutti. 

Vinceremo pacificamente la battaglia dell'uguaglianza e dei diritti perché non c'è salvezza per nessuno nella rabbia, nell'odio e nella violenza.

Giuseppina La Delfa

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO