PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

martedì 19 febbraio 2013

solidarietà al Papa "omosessuale"

Stupefacente che il teologo David Berger avanzi l'ipotesi che il Papa Bendetto XVI sia omosessuale e che il suo segretario, l'arcivescovo Georg Gänswein, sia il SUO AMANTE! 

Non è la prima volta che, in tempi moderni, si avanzi la possibilità che il papa regnante sia omosessuale. Voci simili furono avanzate nei riguardi di Paolo VI, da Roger Pyerefitte, dando anche un nome all'eventuale amante, l'attore Carlo Carlini. Inoltre non si deve dimenticare che nel corso del processo canonico di Beatificazione e Canonizzazione di Giovanni XXIII furono avanzate ipotesi di omosessualità riguardanti l'allora Mons. Angelo Roncalli, Delegato Apostolico in Bulgaria. V'è da sottolienare che nella cronotassi pontificia si trovano dei papi veramente omosessuali, basti ricordare, per tutti, Papa Giulio III: questo fatto non ha scalfito per nulla la canonicità di questo pontefice. 

Ora trovare l'"omosessualità" come fantasma motivazionale per l'abdicazione di Benedetto XVI è veramente una speculazione di cattivissimo gusto, indegna di chi ha manifestato questa possibilità. 

Come Presidente del F.U.O.R.I.!, il primo e più antico movimento di Liberazione Omosessuale, che lotta per la piena emancipazione degli, di tutti gli, Omosessuali, sono solidarissimo con il Pontefice che ha, secondo le norme del Codice di Diritto Canonico, espresso in modo netto la volontà sovrana di abdicare: atto che non deve essere accolto da alcuno!

Nicolino Tosoni

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO