PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

domenica 3 febbraio 2013

la Francia dice "oui" ai matrimoni gay

Un altro grande paese europeo dice di sì alle nozze gay. Il primo articolo della legge che legalizza il "matrimonio per tutti" è stato approvato con 249 voti a favore e 97 no.

La Francia si avvicina alla Spagna e si allontana dall'Italia. L'Assemblea Nazionale francese ha approvato con 249 voti favorevoli e 97 contrari il primo articolo della legge sulle nozze gay in Francia. Si tratta dell'articolo chiave del progetto di legge in cui si legge che "il matrimonio è contratto tra due persone di sesso differente o del medesimo sesso".

Ora i deputati francesi continuano la discussione degli altri 14 articoli del progetto di legge promosso dai socialisti del presidente Francosi Hollande e avversato dal centro-destra e dal mondo cattolico che il 13 gennaio hanno portato in piazza a Parigi un milione di persone (350mila secondo la polizia). L'approvazione finale della legge, che comprende 14 articoli e per cui sono stati presentati migliaia di emendamenti, è data per scontata. Il timore degli oppositori è che il provvedimento apra la strada alla procreazione assistita e agli uteri in affitto, pratica che in Francia è illegale a alla quale il governo si è tuttavia detto contrario.


Secondo gli ultimi sondaggi una vasta maggioranza dei francesi, il 63%, sostiene i matrimoni gay, mentre piu' basso, il 49%, e' il sostegno alle adozioni. "Siamo onorati e fieri di aver superato questa prima tappa, noi affermeremo la liberta' per tutti di poter scegliere il proprio partner con cui costruire un avvenire comune, non c'e' alcuna ragione che lo stato non garantisca i diritti del matrimonio" anche alle coppie gay, ha detto, dopo la votazione, Christiane Taubira, il ministro della Giustizia relatrice del progetto di legge chiamato "matrimonio per tutti". 

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO