PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

domenica 27 gennaio 2013

perché domani denuncio Berlusconi

Trovo assurdo che, dopo più di mezzo secolo dalla sconfitta del fascismo, il Cavaliere Nero, forse per recuperare il voto di alcuni nostalgici e di qualche giovane disinformato su ciò che ha voluto dire quel regime, pensi di dare a Mussolini una patente democratica. Peraltro facendolo passare come un capo di Stato che ha sì fatto qualche errore, ma "che ha fatto anche tante cose giuste".

Fosse solo assurdo, forse il problema sarebbe risolto; ma è anche inaccettabile e, soprattutto, illegale.

Le parole di Berlusconi oggi a Milano vanno contro la legge. Non si può ridurre la complicità all'olocausto come un "errore", e definirla "la peggiore colpa di un leader, Mussolini, che per tanti altri versi invece aveva fatto bene".

Non può passare sotto silenzio o sottovalutata come "boutade". L'antisemitismo, purtroppo, è ancora impigliato nella mente di troppe persone, e la sparata di Berlusconi su Mussolini, che lo legittima, rischia di dare il pretesto a bande organizzate per un rigurgito antisemita, come dimostra anche l'ultimo episodio che a Napoli coinvolge esponenti di Casapound che progettavano lo stupro di una ragazza ebrea.

E' per tutto questo che domani presenterò una denuncia alla Procura della Repubblica nei confronti di Silvio Berlusconi, per il reato di ''Apologia del fascismo''.

Dobbiamo essere vicini alla comunità ebraica di tutto il mondo, e alle comunità Rom e omosessuali in questo giorno in cui ricordiamo le donne, gli uomini, i bambini e gli anziani che a milioni furono deportati, imprigionati e uccisi nei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Gianfranco Mascia

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO