BOTTONI [1]

mercoledì 2 gennaio 2013

migliaia di cattolici olandesi si sbattezzano dopo le affermazioni omofobe del papa

Sono migliaia gli olandesi che, usufruendo di un formulario messo a disposizione da una pagina web, hanno deciso di sbattezzarsi per via dell’atteggiamento omofobo che continua ad avere la chiesa cattolica e, in particolare, a seguito delle recenti affermazioni di papa Benedetto XVI a proposito dei gay e della pace.

Per mezzo del sito in questione, i cattolici olandesi possono generare una lettera di sbattezzo da inviare a tre enti specifici: alla Stichting Interkerkelijke Ledenadministratie (organizzazione che registra i dati di appartenenza a differenti confessioni religiose), alla propria diocesi e alla propria parrocchia.

Tom Roes, creatore della pagina, spiega: "Chiaramente non è possibile “sbattezzarsi” perché il battesimo è un fatto, ma in questo modo le persone possono “cancellare” la loro iscrizione dai registri della chiesa cattolica."

Roes ha avuto l’idea di creare questa pagina dopo essere venuto a conoscenza di come la chiesa ha coperto i crimini di pedofilia nel corso degli anni.

I cattolici olandesi si sono più volte distinti per la difesa dei diritti lgbt: ricordiamo, per esempio, quando avvenne nel piccolo centro di Reusel, quando il parroco si rifiutò di dare la comunione a un giovane gay e si vide la chiesa invasa da centinaia di persone che manifestavano contro tale decisione.

Stando alle cifre, gli olandesi che si dichiarano cattolici sono il 26,6% della popolazione e il 18,3% dichiara di appartenere a una delle chiese protestanti, mentre il 42,7% afferma di non avere legami con alcuna confessione religiosa.

In Italia tutte le informazioni sullo sbattezzo le potete trovare sul sito dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

Roberto Russo

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO