PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

venerdì 4 gennaio 2013

coppia gay voleva un figlio, ora ha due gemelli



I bambini sono figli biologici di uno di loro e di una signora che si è resa disponibile a una “gestazione di sostegno”.

Papà e papà con due gemelli: è la famiglia che si è formata a Poggio a Caiano, in provincia di Prato. I due, Luciano Tanganelli e Davide Sapienza, sono una collaudata coppia gay da sempre desiderosa di figli ed ora ne ha due, un bambino ed una bambina, figli biologici di uno di loro e di una signora che si è resa disponibile ad una «gestazione di sostegno»: «Non ci piace proprio usare il termine utero in affitto», dicono i due a La Nazione che ha raccontato la loro storia.

Davide e Luciano, 32 e 51 anni, si sono sposati in Usa, dove hanno anche seguito tutte le procedure perchè i gemellini, nati anche loro negli Stati uniti, venissero alla luce nel giugno scorso davanti ai loro occhi: entrambi hanno infatti assistito al parto. Adesso tutti e quattro vivono in Toscana, dove i due papà si alternano tra pannolini e biberon. «Le nostre famiglie ci hanno sempre sostenuto. Essere gay non significa dissolutezza, vivere senza moralità. Siamo una coppia, come gli eterosessuali e - spiegano - non ci sentiamo un pericolo per la comunità, per l'ordine e per chi vive accanto». Entrambi sono cattolici e intendono far battezzare i piccoli, probabilmente da don Alessandro Santoro, il sacerdote di «frontiera» del popolare quartiere fiorentino delle Piagge che anni fa celebrò l'unione di una donna nata uomo con il suo compagno e che, raccontano Luciano e Davide, «ci ha fatto seguire anche un corso prematrimoniale di 9 mesi».

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO