BOTTONI [1]

venerdì 1 giugno 2012

Roma Pride 2012 : " vogliamo tutto"






Il 17 maggio del 1990 l’omosessualità venne rimossa dalla lista delle malattie mentali nella classificazione delle malattie pubblicata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Ogni anno celebriamo proprio il 17 maggio la Giornata Internazionale contro l’omofobia e la transfobia, nella quale ricordiamo le persone gay, lesbiche e trans che hanno sofferto di discriminazioni, aggressioni o che hanno addirittura perso la vita a causa del loro orientamento sessuale o della loro identità di genere.

Soltanto una piena uguaglianza dei diritti garantisce la piena dignità di tutte e tutti e la libertà di poter vivere pienamente secondo il proprio orientamento sessuale e la propria identità di genere.

In questa giornata, il momento più alto della comunità per riflettere, denunciare e proporre azioni contro ogni violenza fisica e morale per contrastare l’omofobia, la lesbofobia e la transfobia, le Associazioni lgbtqi romane che negli ultimi mesi si sono riunite per la costruzione del Roma Pride 2012 hanno deciso di pubblicare il documento politico.

Una scelta non casuale per porre ulteriormente l’accento sulla mancanza totale di tutela e di diritti per le persone gay, lesbiche e transessuali, un grido di allarme che le associazioni lanciano ai media, alla politica e alla società civile tutta.

Vogliamo tutto. è lo slogan del Roma Pride 2012.

Senza più mediazioni, senza più rinunce, senza più tentennamenti. Perché La libertà di vivere e amare non può più aspettare.

La comunità scenderà in piazza sabato 23 giugno con il corteo che si snoderà lungo le vie del centro.

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO