BOTTONI [1]

venerdì 7 gennaio 2011

sfratto violento

Miki è una transessuale che vive in provincia di Pisa e ha deciso di raccontare ai giornali locali quello che sta continuando a subire senza che nessuno intervenga per aiutarla. La gente non vuole la sua presenza e continua a renderle la vita impossibile. L’ultima azione è avvenuta la sera di Capodanno quando le hanno lanciato un petardo nelle tubature del bagno e che è scoppiato dentro casa: “Ho subito di tutto: minacce verbali, fisiche, pedinamenti, agguati. Una volta sono anche stata picchiata e sono finita all’ospedale. E adesso hanno preso di mira anche la mia casa e il mio compagno. E menomale che non eravamo in casa - dice Miki - altrimenti non so cosa sarebbe potuto succedere”.

Ma chi sono queste persone? Miki ne è certa: il vicinato, coloro che vivono poco lontano da lei e non tollerano la presenza di una transessuale accanto, proprio in un paesino piccolo come San Giovanni alla Vena.

Ora Miki si è arresa e ha deciso di andarsene, ma prima lancia un appello: “Ho già contattato l’agenzia immobiliare. Sono in preda ad un esaurimento nervoso, non riesco ad andare avanti e ogni giorno cerco di stare più lontano da casa possibile. Ma sono sfinita. Solo così i molestatori mi lasciano in pace, questa situazione sta mettendo a dura prova la mia resistenza. Non ce la faccio più. Non faccio del male a nessuno, sono in casa mia e credo di poter ricevere altre amiche trans senza rischiare di essere offesa o, peggio ancora, minacciata”.

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO