BOTTONI [1]

martedì 13 aprile 2010

Andrea Maccarrone : "decisamente spudorate le affermazioni di Bertone"

Decisamente SPUDORATE le affermazioni del cardinale tarcisio bertone che, in una conferenza stampa a Santiago del Cile, si avventura in una singolare e ridicola autodifesa del celibato dei sacerdoti e della chiesa cattolica, investita dalle critiche planetarie per i centinaia di casi di pedofilia che la coinvolgono, e che le gerarchie cattoliche hanno per decenni coperto e occultato.

"Numerosi psichiatri e psicologi hanno dimostrato che non esiste relazione tra celibato e pedofilia, ma molti altri - e mi è stato confermato anche recentemente - hanno dimostrato che esiste un legame tra omosessualità e pedofilia. Questa è la verità e là sta il problema".

A parte il fatto che "ipse dixit" non si capisce quali siano gli eminenti studi a cui si riferisce il sepolcro imbiancato bertone,visto che sembra smentito dai fatti e dalle statistiche, appare assurdo il maldestro tentativo di smarcarsi dalle critiche riversando la "croce" su altri che non c'entrano nulla con gli scandali e gli orrori emersi in queste settimane a carico di molti uomini di chiesa. Tutto il contrario dell'evangelico "chi è senza peccato scagli la prima pietra" e contro il semplice buon senso di chi volendo realmente affrontare un problema che lo riguarda direttamente dovrebbe concentrarsi sugli errori commessi e sulle possibili soluzioni invece di andare a caccia di fantasiosi capri espiatori.

Più che dar lezioni certi dubbi personaggi dovrebbero andarealle scuole serali di umiltà .

La verità inconfutabile, dimostrata da decenni di costante operato delle gerarchie cattoliche a tutti i livelli è che questa chiesa medioevale e ridicola non tiene in nessun conto né le vittime dei preti e vescovi pedofili (dimenticate e zittite finché possibile) né i tanti credenti sinceri che sono scandalizzati da questo comportamento, puntando piuttosto alla pura e semplice autotutela di casta. Una chiesa che anziché fare autocritica si trincera dietro affermazioni come: "la pedofilia non c'è solo tra il clero, cercate anche fuori" (tipo un bambino beccato con le mani nella marmellata che per scusante dice che l'hanno rubata anche altri!!), oppure se la prende coi media che sollevano e documentano i tanti casi che si volevano occultare (anziché ringhraziarli per l'aiuto a fare luce e chiarezza), o ancora, come fa il disemerito vescovo di Grosseto, rispolvera il mai del tutto ripudiato antisemitismo con i fantasmi di lobby giudaiche, naturalmente sapientemente condito con le sempreverdi e ormai logore sparate contro gli omosessuali (una costane della storia la persecuzione cattolica di ebrei e omosessuali, che è giunta agli abissi degli orrori nazisti del novecento, senza insegnare a questi ipocriti alcuna lezione).

Del resto vi sembra la risposta serena di qualcuno che non ha nulla da nascondere e da temere dalla verità dei fatti l'opposizione dell'immunità diplomatica opposta da benedetto XVI di fronte ai tribunali americani che volevano processarlo proprio per aver favorito l'impunità di preti pedofili?Forse non è dimostrato il legame tra pedofilia e celibato e ma con l'ipocrisia e l'arroganza della gerarchia cattolica?

Questa chiesa vergognosa, dispensatrice di disinformazione, odio, menzogna, crimini contro l'infanzia, dovrebbe essere spazzata via dalla storia. Il sovvertimento dello stesso messaggio cristiano per il solo fine di auto perpetuare potere ricchezza e privilegi non è più tollerabile dagli stessi fedeli e non è compatibile con la libertà di informazione e pensiero delle democrazie contemporanee.

Non a caso trova ancora protezione nella nostra Italia da quasi regime, dove chi ha il coraggio di dire semplici verità, o semplici pensieri fuori dal coro (Aldo Busi), viene allontanato dalla tv pubblica come eretico e appestato, tra i cori scandalizzati delle nostre oche ammaestrate che urlano ala lesa maestà!

Andrea Maccarrone

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO