PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

martedì 26 gennaio 2010

Patanè risponde a Notiziegay.com : "Avanti così e con Trentini e senza scendere a patti"

Il candidato Presidente dell’Arcigay Nazionale Paolo Patanè ad una nostra richiesta di commento all’articolo pubblicato oggi da Notiziegay.com che gli chiedeva di creare una forte e salda alleanza con la mozione contrapposta a quella presentata da lui assieme a Luca Trentini per gestire l’emergenza che secondo molti affligge l’associazione, ha dichiarato: “Francamente ritengo singolarmente pretestuose, ingiuste e di nulla sostanza politica alcune polemiche sollevate nei confronti di una persona seria come Luca Trentini. Dico semplicemente che Essere Futuro ha fatto una scelta di responsabilità, chiarezza ed innovazione sin da subito. Io e Trentini abbiamo deciso di metterci la faccia e di esporci alla valutazione dei soci e delle socie attraverso tutti i congressi provinciali. Abbiamo sottoposto al voto innanzitutto un metodo che finalmente in Arcigay prendesse le distanze da una logica brutta e partitocratica della spartizione dei posti e della rimozione dei conflitti attraverso la divisione delle cariche.A questa logica logora ed offensiva dell’identità di un’associazione abbiamo sempre detto no, e continueremo a farlo sino alla fine senza nessun compromesso che mortifichi i nostri principi e la portata della svolta che vogliamo imprimere all’associazione.

Queste cose le lasciamo fare ai partiti, convinti che questa chiarezza e coerenza sia la sola possibilità di restituire autorevolezza e futuro ad Arcigay. Io non ingannerò mai i soci e le socie che mi hanno votato anche perchè con me il candidato Segretario è Luca Trentini, e non scenderò a patti per salvare la mia poltrona. Per quanto mi riguarda chiarisco ancora una volta che ritengo Luca Trentini il candidato Segretario nazionale più serio, preparato,credibile ed onesto. Non prendo in nessuna considerazione candidature alternative che oltretutto non sarebbero nemmeno più possibili sul piano regolamentare e che rappresenterebbero solo l’ennesimo inciucio utile a perdere ulteriore credibilità, e a danneggiare Arcigay. Io e Luca abbiamo liberamente scelto di candidarci come avrebbe potuto fare chiunque, e se diventerò Presidente lo diventerò con Luca Trentini Segretario nazionale. Dopodichè se governeremo l’associazione lo faremo nel rispetto di ogni idea e posizione, com’è doveroso che sia. La vera sfida di crescita politica e democratica è governare nel rispetto di regole e principi e non per spartizione di poltrone”.


0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO