PUBBLICITA' - WIND

BOTTONI [1]

BOTTONI [2]

mercoledì 4 novembre 2009

Usa: Obama cancella divieto di ingresso per i sieropositivi

A partire dal prossimo gennaio cadra´ il divieto che impedisce ai cittadini stranieri portatori del virus Hiv di entrare negli Stati Uniti o di chiedere un visto di immigrazione.

Barack Obama ha firmato questa mattina il provvedimento che mette fine alla norma, adottata negli anni ´80, che il presidente americano ha definito "radicata nella paura piuttosto che nella realta´".

Il divieto, contenuto nel Ryan White Care Act, entro´ infatti in vigore in un´epoca in cui la conoscenza delle modalita´ di diffusione del virus era ancora limitata. "Se vogliamo essere leader mondiali nella lotta all´Hiv dobbiamo comportarci da leader", ha detto Obama che ha cosi´ portato a termine il processo di revisione della legge iniziato sotto l´amministrazione Bush.

Gia´ nel 1991 il Parlamento tento´ di rimuovere la norma ma si scontro´ con l´opposizione dei gruppi conservatori di Washington. Gli Stati Uniti sono tra i pochissimi Paesi al mondo in cui e´ ancora in vigore un simile divieto. Obama ha sottolineato lo spirito bipartisan con cui i parlamentari hanno rimosso un atto che per molto tempo "ha spinto molte persone a non condurre test sull´Hiv e che ha impedito che molti malati affrontassero la malattia".

Per sensibilizzare l´opinione pubblica il presidente si sottopose lui stesso a un test per l´Hiv durante un suo viaggio in Kenya due anni fa. La legge firmata oggi estende inoltre i fondi per la cura della malattia negli Usa aumentando del 5% i finanziamenti. Ogni anno dei programmi sanitari inclusi nel provvedimento beneficiano circa 500 mila malati in America.

La legge e´ intitolata al nome di Ryan White, il cui caso divise l´opinione pubblica all´inizio degli anni ´80 quando il ragazzo, che aveva allora 13 anni, fu espulso dalla sua scuola dopo aver contratto il virus con una trasfusione di sangue.

ArcigayRoma

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO