PUBBLICITA'- RISTORANTE IL FEUDO

BOTTONI [1]

giovedì 18 settembre 2008

incendio al " coming out"

Questa notte per mano di ignoti è stato incendiato il "coming out", storico locale della "gay street" della capitale.

Molto probabilmente riconducibile a gruppi neo-fascisti. Vigliacchi e vili. Di notte, come i "sorci". Campagna elettorale in pieno svolgimento, appunto.

L'incendio scaturito ha purtroppo compromesso l'agibilità della struttura.
Gli amici e le amiche che gestiscono il locale stanno lavorando perchè venga restituito nel più breve tempo possibile uno degli appuntamenti della "movida" del villaggio glbtq romano.

Una indiscutibile volontà intimidatoria nei confronti di gay e lesbiche nella nostra città, esiste e si esprime in tutta la sua drammaticità.

Denunciamo ancora una volta la chiara condizione di insicurezza della comunità glbtq romana.

Riscontriamo una netta escalation di violenza a danno delle persone omosessuali.

Chiediamo al Prefetto, alle forze dell'ordine e agli organi competenti di porre l'accento su quanto accaduto e sull'esigenza immediata di riscontri giudiziari al fine di garantire l'agibilità democratica nei/dei luoghi di aggregazione della comunità glbtq della nostra città.

Facciamone una questione di democrazia. La democrazia è una cosa assai importante. Necessaria, ecumenica, universale.

Facciamolo. E a ragion dovuta, pena la sua triste riduzione a luogo retorico invece che pratica effettiva.

Chiediamo una società libera, dirittuale, civile.

Esprimiamo il nostro sdegno. Siamo vicini agli amici e alle amiche del "coming out".

Da parte nostra tutta la collaborazione e l'impegno perchè si individuino, attraverso una franca e aperta discussione, poche, e irrinunciabili priorità di partenza.

i compagni e le compagne di GAJAMENTE CRITICAL FORUM GLBQT

PUBBLICITA' - GIORDANO