PUBBLICITA' - WIND

BOTTONI [1]

BOTTONI [2]

domenica 21 settembre 2008

dibattiti sul nulla : arrivano i didore

In Italia ci si riesce a scannare proprio per tutto: compresi disegni di legge annunciati e non ancora presentati nemmeno ai firmatari che ne annunciano la paternità.

In questi giorni si sta accendendo una sorta di scontro a prescindere sulla finora fantomatica legge per le convivenze.

Bastano le parole "convivenze" e "omosessuali" pronunciate nella stessa frase senza che siano accompagnate da "foibe", "garrote" o "contro natura" per scatenare una sorta di crociata da parte di un po' tutte le parti in causa. Così la proposta di proposta di legge fatta da Brunetta e Rotondi sulle coppie conviventi ha già acceso il dibattito prima ancora che prenda corpo.

A parte le primissime esternazioni di Rotondi, infatti, nulla si sa ancora dell'idea che potrebbero partorire il laico e il cattolico del PdL e, anche se già su quelle prime idee buttate sul tappeto tanto si potrebbe dire, nessuno sa ancora di che cosa si tratti davvero.

Quel niente che si sa, però, ha già permesso a Imma Battaglia di dire si, a Mancuso di dire no e poi si e poi forse e a una grande parte dei contrari di dire un no tanto secco che fa quasi ridere se ci si ricorda che si sta osteggiando l'idea stessa di fare qualcosa e non una proposta concreta.

Ad ogni modo i due ministri, in veste di parlamentari del PdL sembrano più degni di odience che come membri del Governo e impegnano pagine su quotidiani e portali internet.

C'è chi ha cercato di ostacolare anche il percorso di dialogo che dovrebbe avviarsi dicendosi contrario a qualsiasi forma di riconoscimento e chi si difende dicendo che l'argomento non è nel programma di governo. Come se il Parlamento si potesse e dovesse occupare esclusivamente di quanto scritto su programmi elettorali che, storicamente, diventano poco più che un canovaccio generico nell'azione di governo dopo le elezioni.

Gli ultimi interventi contro la possibile legge riguardano proprio questo.

Queerboy

0 commenti:

PUBBLICITA' - GIORDANO